La seconda gioventù di Luigi Di Maio

Silurato dall’urna, l’attuale ministro degli Esteri abbassa la saracinesca di TikTok e Facebook. Senza quest’ultimo – il più inutile di tutti – Giggino avrà il tempo di ripartire. Un tempo nuovo, lontano dalla compulsione dei click

La più sbarbata sentinella della Farnesina dice addio ai social, che è come dire addio al mondo. E al tempo. Per alcuni, infatti, è il tempo perduto. Ma per altri – per Luigi Di Maio su tutti – è il tempo ritrovato.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE