la scelta di Djokovic infrange una legge ingiusta

Basta con la retorica della legge uguale per tutti secondo la quale il tennista Novak Djokovic avrebbe sbagliato. Basta! quanta ipocrisia in queste parole e inutile retorica. Il fascismo, il nazismo e il comunismo anche sono nati per norma di legge. Quelle razziali erano leggi non DPCM. Qualcuno si è opposto, le ha infrante, i governanti sono stati costretti ad inasprire il loro lato autoritario per reprimere quelle opposizioni e i regimi sono crollati.

Djokovic si è opposto ad una legge liberticida che può crollare solo a fronte di opposizione ad essa. Con la vostra mentalità, con il vostro conformismo, mi rivolgo a chi sta accusando Djokovic di aver infranto la legge, ci saremmo dovuti tenere tutti i regimi per fortuna c’è qualcuno che dice: “Se quella ingiusta vale per tutti, non deve per forza valere per me”

La Matrix Europea, la verità dietro i giochi di potere – Con Francesco Amodeo