la ricetta anti-Covid del dittatore (con un milione di malati) – Libero Quotidiano

Kim Jong-un, presidente della Corea del Nord, ha invitato i cittadini positivi al Covid a curarsi con dei gargarismi all’acqua salata. Questa l’ultima trovata del presidente riportata dall’agenzia di stampa nordcoreana KCNA. Nel frattempo l’epidemia si diffonde in tutto il paese contando oltre un milione di contagi che non sembrano diminuire. Non sono servite neanche le prime restrizioni imposte da Pyangyang.

 

 

Kim ha dato la colpa di tale situazione ai suoi funzionari del gabinetto di sanità pubblica: “Non si sono rimboccati le maniche, non riconoscendo adeguatamente la crisi”. Il presidente ha poi ordinato di: “Stabilizzare la fornitura di medicinali nella città di Pyongyang”. 

 

 

 

Ma non finisce qui. Kim ha dato la colpa anche alle farmacie in quanto non erano ben attrezzate. Secondo gli esperti, infatti, la Corea del Nord è classificata tra i peggiori stati per quanto riguarda il sistema sanitario.Il ricercatore del Sejong Institute, Cheong Seong-jang, ha dichiarato “Mentre visitava una farmacia, Kim Jong-un ha visto con i suoi occhi la carenza di medicinali in Corea del Nord. La situazione si è probabilmente mostrata più grave…