La prova più impegnativa per Meghan Sulla scena del funerale, come sul set- Corriere.it

di Enrica Roddolo

Statuaria, senza veletta per non oscurare la telecamera. Spontanea, come avrebbe fatto Diana, ma non come richiedeva il protocollo. E quei guanti e cappello da diva

DALLA NOSTRA INVIATA
Londra. Lo sguardo smarrito, chissà cosa avrà pensato Meghan al funerale di Elisabetta II, la capofamiglia di quella Firm dei Windsor nella quale l’ex attrice è entrata con il sì da favola del 19 maggio 2018. Esattamente in quella stessa St George’s Chapel a Windsor dove lunedì si è celebrato il funerale privato (dopo quello di stato a Westminster) della regina? Una famiglia reale le cui regole le sono state presto strette fino alla scelta di fare un passo indietro, e trasferirsi Oltreoceano?

Le immagini della duchessa di Sussex nei giorni del funerale di Elisabetta II restituiscono tutta la confusione, lo smarrimento della moglie del principe Harry. E negli ultimi fotogrammi del giorno solenne – statuaria nella cappa di Stella McCartney — forse anche la consapevolezza che adesso, d’ora innanzi, nulla sarà più come prima. Anche per i Sussex.

Invitati a unirsi ai neo principi di Galles, William e Kate, per ringraziare la folla di fiori e messaggi di cordoglio, Meghan ha rischiato una prima ingenuità dettata dalla sua poca dimestichezza con il…