la prima regione in zona arancione (ed è solo l’inizio) – Libero Quotidiano

La Valle d’Aosta va in zona arancione. La regione alpina, infatti, registra l’incidenza più alta di positivi, (3.087,3 casi per 100.000 abitanti, è davanti alla Liguria con 2.845,7 casi e all’Emilia Romagna con 2.783,7 casi). Inoltre detiene anche un altro triste “primato”: l’occupazione per pazienti Covid nei reparti di area non critica salita al 53,5 per cento rispetto alla soglia di allerta fissata al 10 per cento. Alla luce di questi dati il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza che da lunedì 17 gennaio porterà la Valle d’Aosta in arancione.

Durissimo il commento del presidente valdostano Erik Laveaz: “Quella di non vaccinarsi è una scelta di pochi che però può avere gravi conseguenze per tutti. La situazione sarebbe completamente diversa se la popolazione fosse vaccinata. Con le regole in vigore piccolissimi numeri sui ricoveri possono far cambiare collocazione della regione: vaccinarsi oggi è più che mai un segno di responsabilità e di solidarietà, cui siamo chiamati tutti indistintamente se vogliamo contribuire alla ripartenza della Valle d’Aosta”.

E infatti i numeri parlano chiaro: “Dei 60 pazienti ricoverati attualmente in Valle d’Aosta, 7 in terapia intensiva e 53 nei…