La presidenza della Bbc in cambio di un prestito. Nuovo scandalo per Boris Johnson

LONDRA. Un altro scandalo per Boris Johnson: il Sunday Times rivela che, quando era primo ministro, il leader conservatore ha ottenuto un prestito grazie a un suo ricco e lontano cugino canadese contattato tramite la mediazione di un banchiere londinese. Fin qui, niente di illegale o di eticamente riprovevole, senonché due settimane più tardi Johnson ha scelto quel medesimo banchiere come nuovo presidente della Bbc.