«La parità di genere? Alla guida delle società alternanza per legge tra uomo e donna»- Corriere.it


Dina Ravera con la sua cagnolina Nina

Dina Ravera, 55 anni, ex top manager delle telecomunicazioni e ora imprenditrice nel turismo di alta gamma con Destination Italia, alle donne dice: «Non abbiate paura, non fermatevi, diventate imprenditrici. L’imprenditoria si addice bene a una donna, perché così si possono scegliere le persone con cui lavorare e avere più flessibilità». Per raggiungere una vera parità«è necessario cambiare le regole del lavoro, perché sono state scritte dagli uomini», sottolinea. Perché «non basta avere un certo numero di donne in azienda, dobbiamo avere più madri che lavorano». E aggiunge: «Abbiamo visto che le quote di genere hanno funzionato, portando le donne nei consigli di amministrazione delle società quotate. Ora imponiamo le quote anche nelle società pubbliche». Ma è urgente anche un’altra regola. «Per raggiungere la parita nei ruoli apicali, bisognerebbe imporre per legge l’alternanza tra uomini e donne in azienda, in modo che dopo un amministratore delegato maschio, si scelga una donna per quel ruolo. Ci sono tante donne brave e preparate. Manca la volontà, perciò abbiamo bisogno di una legge per imporre il cambiamento. Almeno nelle società pubbliche e che nelle società private che sia la scelta preferita»,…