la morte atroce di Johann a 65 anni – Libero Quotidiano

Una storia sconvolgente, ma drammaticamente vera – e assurda – che arriva dritta dritta dall’Austria, dove è morto uno dei leader di una associazione no-vax, Johann Biacsic. L’uomo ha perso la vita dopo aver contratto il Covid: il contagio risale a più di un mese fa. Ma di assurdo c’è come il malcapitato abbia provato a curarsi.

 

Biacsics, 65 anni, era infatti uno strenuo oppositore dei vaccini, nonché un sostenitore della teoria relativa alla cosiddetta “dittatura sanitaria”. Convinzioni che lo avevano portato a non vaccinarsi. Ma non solo: dopo aver contratto il Covid, non voleva neppure seguire le indicazioni terapeutiche che gli arrivavano dai medici.

Il 65enne si era addirittura convinto di essere guarito dal coronaviurs, anche se un tampone molecolare aveva confermato la sua positività. Ma niente: ha chiesto e ottenuto le dimissioni dall’ospedale, poiché voleva curarsi in autonomia a casa. E così, seguendo alcune follie trovate online, Biacsics ha deciso di seguire i “consigli” di Christoph Specht, medico e giornalista, nonché punto di riferimento dell’universo no-vax.

 

Quale la terapia suggerita dal dottor Specht? Clisteri di candeggina….