«La mia ultima fidanzata mi ha lasciato per un ragazzino. Ferito dalle bugie su Fenech»- Corriere.it

di Roberta Scorranese

Intervista all’attore 81enne: «Rifiutai di condurre “Domenica In”. Al “Grande Fratello” sono andato solo per i soldi». La prima volta? «Avevo 16 anni e fu con una svedese»

Fabio, quanti amori ha avuto?

«E chi li ha mai contati?»

Allora quante lettere d’amore ha ricevuto nella sua vita?

«Quelle si contano: in cantina ci sono cinque scatoloni pieni».

E le conserva ancora, a 81 anni?

«Certo, sono parte della mia storia. E oggi che vivo da solo, nella mia tenuta di Affi (provincia di Verona, ndr), con una singola camera da letto, ogni tanto mi ricordo dei miei amori, ma anche delle mie amicizie».

Be’, la bellezza può essere un problema.

«Avevo un trucco: mi ero inventato una fidanzata fantasma che poteva arrivare da un momento all’altro e la tiravo fuori ogni volta che non volevo essere assediato».

Dopo una vita tra Roma e i vari set in giro per il mondo, è tornato nel suo Veneto?

«E meno male, perché la natura veneta, dai solidi principi morali, ha fatto sì che la mia vita non deragliasse, con tutti gli stravizi che ho visto nel mondo del cinema e della televisione. Ma lo sa che il povero Helmut Berger veniva a piangere sulla mia spalla, dicendo che invidiava la mia educazione tradizionale?».