la giacca blu, le cornici, la scrivania, il sorriso. Il leader di FI sui social come nel video del ’94- Corriere.it

di Fabrizio Roncone

Per la video-rubrica inaugurata su Instagram, l’ex premier ha scelto la stessa scenografia di 28 anni fa. Flat tax prima pillola del programma: «Al 23% per tutti»

I capelli. Bisogna cominciare dai capelli. Il Cavaliere è ancora pieno di capelli. Neri, fitti, perfettamente incollati. Tutti noi, invece, ormai ingrigiti, canuti, spesso costretti a bocce lucide. Dettagli. Ma poi forse mica tanto. Perché ventotto anni dopo la sua prima campagna elettorale, Silvio Berlusconi ne comincia un’altra cercando di fare sempre Silvio Berlusconi.

Slogan appena riverniciati, la voce appena meno vellutata, un filo meno magnetica la luce nello sguardo. Il confronto tra le immagini d’epoca e quelle attuali è però piuttosto clamoroso. Uno del suo staff:
dottore
, non che sia una gran botta di novità, si potrebbe almeno eliminare

la cara vecchia cravatta di Marinella a pois?
Lui accetta poco convinto. Ma poi pretende che tutto il resto della scenografia resti intatto. Il colpo d’occhio non deve cambiare (spiega Giorgio Mulè, potente esponente di Forza Italia: «Davanti alla campagna demonizzatrice scatenata da Enrico Letta, non vedo quale migliore campagna mediatica di risposta possa esserci, se non quella già risultata vincente nel 1994»).