La Fed alza i tassi di 75 punti. Aumento anti-inflazione al 3,25%- Corriere.it

Come preannunciato, la Banca centrale statunitense (Fed), intensificando la sua lotta contro l’inflazione cronicamente alta, ha aumentato il suo tasso di interesse di 75 punti base, ovvero ben tre quarti di punto per la terza volta consecutiva, un ritmo aggressivo che sta aumentando il rischio di un’eventuale recessione. L’aumento del tasso di riferimento a breve termine con “decisione unanime” si attesta in un intervallo compreso tra il 3% e il 3,25%, il livello pi alto dall’inizio del 2008. Entro l’inizio del 2023, per, si prevede un ulteriore aumento, anche se a un certo punto diventer appropriato rallentare la velocit di questi aumenti, ha spiegato il presidente della Fed, Jerome Powell, sottolineando che i rialzi saranno dettati dai dati economici e saranno decisioni prese riunione per riunione.

La strategia della Fed

L’azione della Banca centrale ha fatto seguito a un rapporto governativo della scorsa settimana che ha mostrato l’impennata continua dei prezzi degli affitti e di altri servizi, anche se alcuni precedenti fattori di inflazione, come i prezzi del gas, si sono attenuati. Ma a pesare sull’economia americana e globale, dice la Fed, la guerra in Ucraina.
In concreto, la decisione della Fed di aumentare i tassi di interesse…