la corsa per il Quirinale e i suoi segreti- Corriere.it

di Marco Ascione

Gioved 13 in regalo con il Corriere della Sera un volume in cui le firme del giornale raccontano storia, personaggi, curiosit e aneddoti della partita per il Colle

Ah, ti occupi di politica? Allora, dimmi: secondo te chi sar il prossimo presidente?. Prima regola: alzare la guardia, soppesare le parole e non lesinare sulle subordinate. Esporsi con cautela. In un Paese di commissari tecnici e analisti, in cui un po’ tutti ritengono di sapere come si mettono in campo le nazionali e chi vincer le prossime elezioni, meglio fermarsi sulla soglia del Quirinale. Non semplice disegnare la strada che porta al Colle. Ha tante curve e sembra plasmata sul gioco dell’oca. N corretto tratteggiare sommariamente la figura del capo dello Stato. Un organo di garanzia, ma anche un primo attore. Si dice che i suoi poteri, pur elencati nella Costituzione, si possono allargare o restringere a seconda del bisogno, in un certo ambito di discrezionalit. Ogni presidente l’ha fatto a modo suo: c’ chi stato notarile e chi interventista. Meuccio Ruini, che presiedette la Commissione dei 75 incaricata di redigere il testo della Carta, scrisse che il presidente il grande consigliere, il magistrato di persuasione e di influenza, il coordinatore di attivit, il capo spirituale,…