La Corea del nord spari 130 proiettili: alcuni finiscono nell’area del confine marittimo con il Sud

PECHINO – Classico schema quello di Kim Jong-un: il Sud dà il via ad esercitazioni militari attorno alla penisola assieme alle truppe statunitensi e Pyongyang risponde, sparando più di 130 proiettili di artiglieria in mare. Alcuni dei quali finiti nella zona cuscinetto non lontana dal confine marittimo tra le due Coree

“Il nemico dovrebbe cessare immediatamente le azioni militari che causano l’escalation delle tensioni” afferma un portavoce dell’esercito nordcoreano citato dall’agenzia di stampa statale Kcna.