La Cina dominerà anche l’eolico (e la colpa è dell’Occidente): ecco perché | Federico Rampini

Con il bisogno enorme che abbiamo di energie rinnovabili, com’ possibile che l’industria occidentale delle pale e turbine eoliche sia in profonda perdita, e costretta a licenziare?

La spiegazione terribilmente familiare: mentre la nostra burocrazia blocca tutto ci che si muove, la Cina sta cominciando a divorare anche questo settore.

Assistiamo al remake di un film gi visto con i pannelli fotovoltaici e le batterie per auto elettriche.

L’Europa scivola velocemente dalla dipendenza verso la Russia per le energie fossili, alla dipendenza verso la Cina per quelle rinnovabili. Non lo dico io, l’allarme sta scritto in un rapporto del gruppo tedesco Siemens Energy, che soprattutto attraverso la filiale spagnola Gamesa uno dei pi grandi produttori del ramo. Esiste la concreta possibilit – si legge in quel rapporto – che la transizione energetica dell’Unione europea venga gestita in Cina.

Che cosa aspettano Bruxelles e le capitali nazionali a reagire per salvare il prodotto nazionale prima che sia troppo tardi, come invece sta facendo l’Amministrazione Biden negli Stati Uniti?

Lo stato di salute delle aziende che fabbricano pale e turbine eoliche davvero pessimo. La Siemens Gamesa Renewable Energy, con sede a Madrid, uno dei leader europei per l’eolico…