«La Chiesa porta avanti l’impegno a rendere giustizia»- Corriere.it

Il Pontefice parla all’ex Sant’Uffizio in assemblea plenaria: nessun riferimento diretto all’inchiesta che ha rivelato il silenzio di Joseph Ratzinger su quattro casi di abusi, ma un riepilogo dei passi fatti negli ultimi anni

CITTA’ DEL VATICANO — «La Chiesa, con l’aiuto di Dio, sta portando avanti con ferma decisione l’impegno di rendere giustizia alle vittime degli abusi operati dai suoi membri». All’indomani della presentazione del rapporto sugli abusi a Monaco di Baviera, Francesco si rivolge all’assemblea plenaria dell’ex Sant’Uffizio e sembra ricapitolare i passi compiuti negli ultimi anni. Nessun riferimento diretto all’inchiesta indipendente che ha contestato anche l’operato di Joseph Ratzinger,
accusato di «comportamenti erronei», ovvero di non aver agito in «quattro casi» quando guidava la diocesi bavarese, dal 1977 al 1982. Però il Papa ripete che «nella lotta contro gli abusi di ogni tipo» la Chiesa «sta applicando con particolare attenzione e rigore la legislazione canonica prevista». E ricorda di avere aggiornato di recente «le “Norme sui delitti riservati alla Congregazione per la Dottrina della Fede”, con il desiderio di rendere più incisiva l’azione giudiziaria».

Il riferimento è alla nuova versione del testo…