La Bacchettata ▷ Caro Mourinho, così no!

Oggi non mi interessa parlare di arbitraggio. Liquido la questione dicendo che gare di vertice, soprattutto se equilibrate, come Roma-Atalanta non possono essere affidate a personaggi in grado di esacerbare gli animi di un intero stadio facendosi sfuggire di mano la tenuta temperamentale di vari protagonisti. Chiudiamo così il tema Chiffi.

Per quanto riguarda la prestazione della Roma, c’è stata tanta produzione offensiva ma non c’è stata traduzione in gol. Essere fortunati è una forma di merito e talento, però la mancanza di cinismo è una colpa. Tutti noi tentiamo di parlare di calcio e capiamo che non avere Paulo Dybala è un altro limite importante. Allo stesso tempo non dovrebbe esserci tutto questo scarto di pericolosità offensiva tra quando lui c’è e quando lui non c’è. Ugualmente è uno svantaggio non avere Mourinho in panchina per tutta la partita.

Qui arriva il centro della bacchettata. Rimprovero allo Special One quel modo di comportarsi entrando in campo e facendosi strattonare. Il mister sapeva perfettamente che, soprattutto con uno come Chiffi, sarebbe arrivato un cartellino rosso. Mourinho purtroppo danneggia la Roma. Si sapeva che l’Atalanta avrebbe giocato in quel modo. Certamente alcuni segnali sulla mole di gioco prodotta dai…