Kharkiv, camere di tortura e denti d’oro prelevati dai cadaveri

UNA CANTINA trasformata in stanza delle torture: in uno dei villaggi liberati nell’est ucraino è emersa, secondo il ministero della Difesa ucraino, “una piccola Auschwitz” raccapricciante in cui gli invasori russi avrebbero catturato e torturato civili e soldati ucraini: in alcuni casi sarebbero stati uccisi o addirittura sepolti vivi, e i denti d’oro strappati ai cadaveri sono stati raccolti in una vaschetta di plastica.