KANT COL GREEN PASS – Dalla sorveglianza al controllo sociale. Il nuovo libro di Paolo Becchi

A due anni dall’inizio della crisi isterica pandeminca, esce il libro di Paolo Becchi che analizza gli eventi che si sono succeduti in questi mesi, in un altalenarsi convulso in bilico costante tra il terrore e la farsa.

Becchi è stato sin da subito una delle principali voci della resistenza alle norme assurde ed inutili che sono state messe in campo per contrastare maccheronicamente quando dannosamente questo virus. Mentre il perido da incubo volge ormai alla fine (a meno che non tentino un pedetre refresh verso ottobre), mentre si svelano dati incontrovertibili sull’insipienza di chi doveva curarsi di noi, mentre le prime sentenze dei tribunali mettono a nudo i provvedimenti illegittimi adottati, il professore ha doverosamente deciso di raccontare a bocce semiferme la sua visione filosofica (ma non solo) di questa assurda faccenda.

Paolo Becchi (Genova, 1955) è attualmente professore ordinario di Filosofia del diritto nel Dipartimento di
Giurisprudenza dell’Università di Genova, dove insegna Filosofia pratica e Bioetica.
La Eötvös Loránd University di Budapest gli ha conferito una laurea honoris causa in Giurisprudenza.
Studioso della filosofia del diritto di Hegel e del diritto naturale moderno,…