Johnson, scandalo Pincher: deciso il destino del primo ministro

+++ AGGIORNAMENTO +++

Secondo la BBC, pare che alla fine Boris Johnson abbia deciso di dare dimissioni dall’incarico di primo ministro. La decisione è stata presa dopo lo scandalo Pincher, il quale ha colpito in modo insanabile il suo governo. Oggi il premier si dimetterà dall’incarico di leader del Partito Conservatore di maggioranza, rimanendo ancora per un po’ a capo del governo inglese.

Le elezioni per il suo successore infatti avverano durante l’estate, proclamando così il nuovo primo ministro solamente in autunno. Johnson quindi avrà ancora qualche mese per guidare la nazione, anche se ormai ha perso completamente la fiducia di tutta la politica inglese.

Lo scandalo Pincher

È surreale cosa sta succedendo in Gran Bretagna. Nessuno poteva solo immaginare che il mandato Boris Johnson, eletto come premier nel 2019, potesse raggiungere livelli così bassi. E invece, dopo lo scandalo dei party organizzati in piena pandemia, un altro caso si scaglia inesorabile sul primo ministro. A causa di tutto ciò ci sarebbe uno stretto collaboratore di Johnson, Chris Pincher, il deputy chief whip. Lo scandalo è nato quando Pincher, ritrovatosi ubriaco in un gentleman club di Londra, abbia iniziato a molestare e palpeggiare due uomini, di cui uno essere un deputato.

Il caso…