Jacopo Fo “Papà Dario sapeva che stava morendo”/ Sul rapimento di Franca Rame…

Jacopo Fo in una lunga intervista a Il Fatto Quotidiano ha parlato della sua infanzia, della sua famiglia e della morte di suo padre avvenuta il 13 ottobre di cinque anni fa: “Ha affrontato la morte in maniera consapevole, ma fingendo di niente: voleva dipingere le pareti della stanza per materializzare le allucinazioni che viveva a causa delle medicine […] mi parlava di progetti, di idee, di spettacoli da realizzare, è stato un bel modo per affrontare gli ultimi giorni”.

Jacopo ha anche parlato di sua mamma, Franca Rame e del suo modo di gestire le emozioni: “Lei urlava, piangeva, emetteva emozioni, però all’atto pratico era un carro armato, non in grado di deviare dalle sue azioni; azioni gestite in chiave fisiologica, quasi animalesca […] Ricordo mamma dopo il rapimento: era in casa, distrutta, piena di bruciature, sangue, tagli. Qualcosa di incredibile. Eppure, non volle andare in ospedale, è toccato a me medicarla. Io e lei soli” mentre suo padre era più restio a mostrare le sue emozioni: “Mio papà aveva dei problemi con la parte emotiva: non riusciva ad esprimerla […] L’ho abbracciato, quasi con rabbia, come per spronarlo a parlare….