Istat, reddito e consumi crescono, cala la propensione al risparmio- Corriere.it

Il reddito disponibile delle famiglie nel terzo trimestre 2021 aumentato dell’1,8% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti del 3,6%. Lo rende noto l’Istat. Il reddito disponibile delle famiglie e il loro potere d’acquisto sono cresciuti sensibilmente — commenta l’istituto in una nota — mentre la crescita sostenuta dei consumi finali ha generato una flessione della propensione al risparmio, rimasta tuttavia a livelli superiori a quelli registrati prima della crisi.

Meno risparmio, pi consumi

La propensione al risparmio delle famiglie nel terzo trimestre 2021 stimata all’11%, con un calo di 1,6 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. La flessione – spiega l’Istat – deriva da una crescita della spesa per consumi finali pi sostenuta rispetto a quella del reddito disponibile lordo (+3,6% e +1,8%, rispettivamente). Il tasso di investimento delle famiglie consumatrici nel terzo trimestre del 2021 stimato al 6,2%, in lieve diminuizione (-0,1 punti percentuali) rispetto al trimestre precedente, a fronte di un aumento degli investimenti fissi lordi (+1%).


I consumatori: Lontani dai livelli pre-crisi

I dati Istat su reddito disponibile e consumi delle famiglie sono insoddisfacenti, secondo l’Unione Nazionale Consumatori….