Islanda, la premier verde Jakobsdóttir trova l’accordo con i moderati: priorità al cambiamento climatico

BERLINO – La 45enne premier verde di sinistra islandese Katrín Jakobsdóttir ha trovato ieri l’accordo con gli alleati, e continuerà a governare con il centrodestra moderato. Si conclude così il lungo negoziato iniziato dopo le elezioni del 25 settembre, complicato anche dal riconteggio. Alla fine la sua coalizione di larghe intese ha convinto il 60 per cento degli elettori, anche se il suo partito ha perso voti: hanno pesato di più l’efficienza dell’eterogenea coalizione e il prestigio personale della giovane capo dell’esecutivo, ormai una decana esperta tra le leader e statiste donne nel mondo libero.