Isac Djanel Beriani, come è morto il 20enne travolto a Milano

Quasi non passa giorno che sulle strade italiane non muore qualcuno. È un bollettino di guerra vero e proprio. Le ragioni possono essere tante, alta velocità, disattenzione, colpo di sonno, asfalto reso scivoloso dalla pioggia. Ma stavolta il motivo dietro la morte del 20enne Isac Djanel Beriani è davvero assurdo.

Il giovane italo algerino è stato trovato senza vita domenica 21 novembre alle tre e venti di notte lungo la tangenziale est di Milano. Isac è stato travolto da un auto guidata da un ragazzo di 21 anni mentre attraversava a piedi la strada tra gli svincoli di Camm e Linate. Il conducente della macchina, che ha chiamato i soccorsi, è stato poi accusato di omicidio stradale. Ma gli inquirenti hanno fatto proprio di recente una scoperta che chiarisce meglio, purtroppo, la dinamica.

Secondo le testimonianze raccolte tra gli amici che si trovavano con Isac Djanel Beriani la serata era stata trascorsa a bere. Isac, secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti, è sceso dall’auto perché un suo amico si era sentito male. Poi, come riporta l’Ansa, anche lui in preda ai fumi dell’alcol, avrebbe iniziato a camminare sulle strisce. Fanpage aggiunge: “Isac sarebbe sceso dalla macchina e avrebbe iniziato a fare delle flessioni al buio nel…