Iran, muore di Covid in carcere lo scrittore Baktash Abtin

Lo scrittore e regista iraniano Baktash Abtin, critico del regime di Teheran, è morto in carcere dopo aver contratto il Covid-19. Lo hanno annunciato diverse organizzazioni per i diritti umani, mentre sul web la notizia ha generato dure proteste contro le autorità iraniane.

Abtin era un difensore dei diritti umani, regista e membro dell’Iranian Writers’ Association (IWA), impegnato nella promozione della libertà di parola e contro la censura in Iran. Ha pubblicato numerosi libri di storia, sociologia e critica letteraria. Il 15 maggio 2019 il tribunale rivoluzionario di Teheran ha condannato Abtin a cinque anni di reclusione con l’accusa di “assemblea illegale e collusione contro la sicurezza nazionale” e un anno per “diffusione di propaganda contro lo stato”, in relazione alla sua paternità congiunta di un libro sulla storia dell’IWA, critico nei confronti dei governi iraniani per decenni, e per aver visitato le tombe di poeti e scrittori…