Iran, indagini Onu sulla repressione: “14mila arrestati”. Calciatore in cella

Con una decisione inedita nella storia dei rapporti tra le Nazioni Unite e la Repubblica Islamica dell’Iran, ieri il consiglio per i diritti umani dell’Onu ha approvato a grande maggioranza l’avvio di una indagine internazionale indipendente sulla repressione in corso da più due mesi nel Paese, dove un movimento trasversale pro-democrazia chiede libertà civili e politiche, e un cambio radicale del sistema politico teocratico.