Iran, così la polizia usa le ambulanze per reprimere la protesta- Corriere.it

di Marta Serafini

Secondo testimonianze e immagini, i veicoli sono utilizzati in modo sistematico per condurre arresti e pestaggi. La protesta dei medici iraniani e l’appello alla Croce Rossa Internazionale

Non certo la prima volta che succede, anzi sono decenni che gli attivisti lo denunciano. Ma da quando Mahsa Amini stata uccisa e sono scoppiate le rivolte, in Iran sta diventando una vera e propria prassi: ambulanze usate per reprimere, arrestare e picchiare i manifestanti. Accade in Iran secondo quanto denunciato da tempo dalle ong che si occupano di diritti umani al di fuori del Paese e secondo un’inchiesta ora pubblicata dal New York Times.

Le proteste scoppiate a settembre hanno portato a una brutale repressione da parte delle forze di sicurezza iraniane, con pi di 14.000 persone arrestate, secondo le Nazioni Unite e almeno 326 persone uccise, secondo Iran Human Rights, ong con sede in Norvegia. Parte di questa repressione, secondo testimoni e dozzine di video e immagini, prevede l’uso di ambulanze da parte delle forze di sicurezza per infiltrarsi nelle proteste e arrestare i manifestanti.

In un’intervista su un’app di messaggistica crittografata, un addetto alla ristorazione di 37 anni ha descritto al New York Times di aver visto quasi ogni…