Iran, calciatore arrestato (Ghafouri) per insulti alla reputazione della Nazionale e propaganda contro lo Stato- Corriere.it

di Arianna Ravelli, inviata a Doha

Ghafouri, terzino curdo iraniano, aveva chiesto di fermare la repressione, soprattutto nella regione del Kurdistan, e si era esposto per i diritti delle donne

Dopo la protesta dei calciatori iraniani che non hanno cantato l’inno, in molti si sono chiesti che cosa sarebbe successo loro una volta tornati in patria. Speriamo che questa non sia una prima risposta, ma ieri le autorit hanno arrestato il terzino curdo iraniano Vouria Ghafouri con l’accusa di aver insultato e infangato la reputazione della squadra nazionale (Team Melli) e di aver fatto propaganda contro lo Stato. Lo riporta l’agenzia di stampa iraniana Fars.

Ghafouri ha fatto parte in passato della Nazionale ma ora non qui in Qatar tra i convocati: secondo quanto riferito, il calciatore stato arrestato dopo un allenamento della sua squadra Foolad Khuzestan per decisione dell’autorit giudiziaria. Dal 2015 al 2019 stato il capitano dell’Esteghlal (la squadra allenata nel 2019 da Stramaccioni) e ha giocato la coppa d’Asia nel 2015 e nel 2019. Nei suoi post pi recenti su Instagram
aveva chiesto di fermare la repressione, soprattutto nella regione del Kurdistan, e si era esposto per i diritti delle donne.

Il ct dell’Iran Queiroz due giorni fa, subito dopo la…