“Ipocrita, Nato ormai sotto ricatto” – Libero Quotidiano

Il generale Fabio Mini fa una dettagliata analisi sull’incidente del missile ucraino caduto in territorio polacco che dimostra, in sostanza, che parte della Nato è sotto ricatto dei “guerrafondai”. Infatti, scrive in un lungo articolo su Il Fatto quotidiano, “mentre a Bali si tessono possibili strategie di distensione anche nella questione ucraina, la preoccupazione del presidente Zelensky è che il sostegno politico, militare ed economico occidentale, ma soprattutto degli Stati Uniti, diminuisca. La sua arringa al G20 è stata una delle più pesanti manifestazioni anti-russe mai pronunciate e per questo tra quelle meno efficaci nel contesto di un forum che si prefigge di favorire l’internazionalità economica e la concertazione fra tutti i partecipanti”.

 

 

E Biden, che da subito aveva capito che non poteva trattarsi di un attacco russo, prosegue Mini, “non poteva smentire del tutto la versione di Kiev. Tant’ è che ‘riservandosi accertamenti’ non perdeva occasione per unirsi al coro di condanne contro Mosca. Nel frattempo, Zelensky intascava il consenso e il sostegno generale con la propria versione dell’episodio”. Purtroppo, le durissime parole di Zelesnky al G20,…