“Interventi rinviati? Al Galeazzi nessuna discriminazione”

“Nessuna discriminazione e anzi una grande attenzione perché tutto si possa fare al meglio”. Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Istituto ortopedico Galeazzi di Milano, torna a chiarire anche a ‘Timeline’ su Sky Tg24 la decisione dell’ospedale di rinviare alcuni interventi non urgenti, che ha scatenato l’ira no vax a causa, secondo il medico, di “una comunicazione che ha semplificato, estremizzato ed è stata volutamente polemica”.

“Di fatto – ha spiegato Pregliasco – il Galeazzi è assolutamente impegnato” contro Covid-19, “lo è stato nel momento della prima ondata e lo è anche in questo momento. Tant’è che abbiamo dovuto destinare un piano completo, quindi 100 posti letto dei 360 disponibili, ai pazienti Covid”. E “tutta quell’attività traumatologica, ortopedica e neurochirurgica che è tipica del nostro ospedale”, insieme a “tutta l’attività ambulatoriale, viene svolta secondo norma e regola. Semplicemente – è tornato a ribadire il direttore sanitario dell’Irccs – ha fatto scalpore l’aver inserito “nell’ambito di una profilatura della fragilità dei soggetti che devono fare interventi procrastinabili nel tempo” e che abbiamo “ripianificato nel breve, quindi non rifiutando nessuno ma…