iniziata la caccia ai “responsabili” ⋆ ZON

Giuseppe Conte non ha la certezza di avere i numeri in Parlamento, intanto è partita la ricerca ai nuovi possibili sostenitori dell’esecutivo per uscire dalla crisi

E crisi fu. Dopo settimane o forse mesi di tira e molla, si è verificato, tra l’incredulità di molti, l’atto politico più pronosticabile della recente storia italiana. Renzi ha staccato la spina con il governo Conte ritirando sia le ministre Bellanova e Bonetti che il sottosegretario Scalfarotto. Il tutto gestito magistralmente secondo copione in una conferenza stampa tenutasi nella giornata di ieri poche ore dopo il colloquio tra Conte e Mattarella al Quirinale. Proprio il Premier di rientro dal Colle a piedi aveva dichiarato ai giornalisti: “Crisi? Spero di no, il paese non la capirebbe”. E menomale. Dopo, quindi, queste ultime parole famose, cerchiamo di vederci chiaro e capire i possibili scenari che ci attendono.

Alla ricerca del responsabile perduto

Giuseppe Conte, archiviato lo strappo di Matteo Renzi, è intenzionato adesso ad andare alla conta alle Camere, ma per farlo senza rischiare di perdere tutto ha bisogno di avere la certezza che ci sarà un gruppo di parlamentari pronto a sostenere la maggioranza. La caccia al gruppo di parlamentari che da qualche tempo vengono definiti…