Inflazione, così la spesa per bollette e carburanti si sostituisce ai consumi- Corriere.it

Spese obbligate mai cos alte: nel 2022 raggiungono la quota record del 42,9% sul totale dei consumi, il valore pi alto di sempre, con un incremento dell’incidenza di 6,3 punti dal 1995 ad oggi, afferma l’Ufficio Studi di Confcommercio.

Su un totale consumi all’anno di oltre 19 mila euro pro capite, per le spese obbligate se ne vanno 8.154 euro (+152 euro rispetto all’anno scorso). Tra queste spese, la quota principale rappresentata dalla voce abitazione (4.713 euro), ma il contributo maggiore all’incremento complessivo viene dall’aggregato energia, gas e carburanti (1.854 euro) che, nella media del 2022, raggiunge un’incidenza sul totale consumi del 9,7%, valore mai registrato prima. Questo – spiega Confcommercio – avr l’effetto di comprimere la spesa su molte aree delle spese libere con il rischio di deteriorare il clima di fiducia attuale e prospettico.

La crescita a dismisura del costo dell’energia incide pesantemente anche sulle spese obbligate, come quelle per la casa, che toccano livelli record. Per evitare di deprimere i consumi e congelare la ripresa necessario che l’Europa metta un tetto al prezzo del gas e il governo agisca pi incisivamente su caro energia e cuneo fiscale, commenta il presidente di…