Inflazione, ad agosto accelera al 9,1% nell’eurozona: è record- Corriere.it

Il tasso di inflazione nell’area euro ad agosto 2022 confermato al valore record del 9,1% indicato nella stima preliminare, rispetto all’8,9% di luglio (3% ad agosto 2021). Nell’Ue del 10,1%, rispetto al 9,8% di luglio (3,2% a luglio 2021). A comunicarlo Eurostat che evidenzia anche come l’Italia sia in linea all’eurozona, con il 9,1% (rispetto per al 9% indicato nella stima preliminare). Tassi pi bassi in Francia (6,6%), Malta (7,0%) e Finlandia (7,9%). “Picchi” invece in Estonia (25,2%), Lettonia (21,4%) e Lituania (21,1%). Il contributo pi alto resta quello dell’energia, che incide per 3,95 punti percentuali sull’inflazione nell’eurozona.

Le reazioni dei mercati

I dati sull’inflazione dell’eurozona ad agosto influenzano le Borse europee, che procedono in deciso calo (tranne Londra), anche per via del rischio di recessione, sempre pi insistente. Il Cac 40 di Parigi scende dell’1,24%, il Dax di Francoforte cala dell’1,50% mentre l’Ftse Mib a Piazza Affari segna -0,83%. Unica in lieve rialzo, come detto, Londra con l’Ftse 100 che avanza dello 0,20% (controlla qui i mercati internazionali in tempo reale). Peraltro, oggi la tendenza sar alla volatilit vista l’appuntamento con le cosiddette quattro streghe, cio la scadenza trimestrale…