indisponibili e speranze ▷ “I rossoneri recuperano una pedina, la Juve invece…”

Milan-Juventus: il crocevia in una notte. Luci a San Siro domenica 23 gennaio, con avvio alle 20.45, per la sfida frontale tra le compagini guidate rispettivamente da Stefano Pioli e Massimiliano Allegri.

Un match dai mille volti affrontato dalle contendenti con un morale in apparenza contrapposto. Lo scivolone interno patito ad opera dello Spezia di Motta ha ferito nell’animo lo spogliatoio rossonero. Il grossolano errore dell’arbitro Serra sulla rete non convalidata a Messias, con annesse scuse dello stesso fischietto e anche dei vertici AIA, ha scritto i titoli di coda di una prestazione incolore da parte di Theo Hernandez e compagni.

D’altro canto invece c’è una Vecchia Signora rinvigorita, se non sul piano del gioco espresso, almeno dal punto di vista della striscia positiva di risultati utili inanellata nelle ultime settimane. Senza dimenticare la vittoria per 4-1 sulla Sampdoria in Coppa Italia. Dalle parti della Continassa a tenere banco però è l’affaire Dybala, con le parole di Arrivabene a mettere altra carne sul fuoco. Il braccio di ferro tra giocatore e dirigenza juventina è destinato a proseguire ancora per molto tempo.

Il punto della situazione in casa rossonera con Franco Ordine

Il Milan, come diceva il poeta, sta come le foglie d’autunno….