incontro tra Parolin e Lavrov. I timori del Papa per la «follia» nucleare- Corriere.it

Il Segretario di Stato vaticano e il ministro degli Esteri russo parlano a margine dell’Assemblea generale. Le parole di Francesco di ritorno dal Kazakistan: «Dobbiamo dare opportunità di dialogo a tutti. A volte il dialogo puzza, ma si deve fare»

CITTÀ DEL VATICANO — Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, ha incontrato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov a margine dell’Assemblea generale in corso all’Onu.

La notizia è stata data dallo stesso ministero degli Esteri russo, per il quale Lavrov «ha spiegato le ragioni dell’attuale crisi nei rapporti tra Russia e Occidente» come «risultato della “crociata” della Nato per distruggere la Russia e dividere il mondo»

Ma è evidente che al centro dell’incontro, da parte vaticana, ci fosse la guerra in Ucraina e la preoccupazione cui Papa Francesco, con un riferimento trasparente alle minacce di Putin, ha dato voce mercoledì durante l’udienza generale, parlando della «tragica guerra dove alcuni pensano alle armi nucleari: una pazzia». Il cardinale Parolin è intervenuto a New York alla riunione del gruppo Ctbt: «Con l’aumento delle tensioni globali e la retorica che minaccia l’uso di armi nucleari, è più che mai cruciale far entrare in vigore il Trattato sulla…