Inchiesta Covid, Borgonovo bacchetta ▷ “C’è in gioco molto di più delle chiusure”

Ho sin da subito notato un comportamento poco professionale“.
Alla procura di Bergamo, così ha parlato negli ultimi giorni Pierpaolo Sileri, Sottosegretario alla Salute nell’era Covid.
Zaccardi diceva a me e Friolo che dovevamo stare tranquilli, altrimenti avrebbe usato contro di noi dei documenti che aveva nel cassetto. Diversi di costoro hanno palesemente sostenuto che non erano autorizzati a condividere informazioni con me“.

L’inchiesta Covid non sembra quindi destinata a finire.
L’indagine di Bergamo sulle fasi iniziali della pandemia che ha sconvolto il mondo, e l’Italia come una delle prime, continua a fornire dettagli non indifferenti. Ricordiamo l’intervento di Valesini, giornalista Report, il quale ha raccontato alla Camera il mancato aggiornamento e l’attuazione del piano pandemico, o ancora, il fatto che l’Italia avesse dichiarato il massimo grado di preparazione all’OMS.
Tutti elementi che sembrerebbero suggerire un’impreparazione del Governo Conte nell’affrontare la pandemia.

Abbiamo diritto alla verità sul Covid” – titola il Corriere della Sera – “anche parziale per non ricadere in futuro in errori analoghi“.

Parla Francesco Borgonovo, vicedirettore de La Verità

Si alimenta uno stereotipo:…