in UK cadono teste per salvare la sua

 

Boris Johnson è di nuovo sotto accusa, e sempre per le questioni legate ai “Festini” svolti a Downing Street in momenti poco opportuni. Dopo la prima ondata di critiche legate ai parti tenuti quando le norme anti Covid-19 vietavano le aggregazioni, prima di Natale, è un’uscita poi la notizia di un’altra festeggiamento poco opportuno il giorno dei funerali del Principe Filippo. Una festicciola che, fra l’altro, si sarebbe prolungata con solenni bevute fino a tarda notte.

Come riporta il Dailymail sono l’ormai diversi i suoi sostenitori conservatori che non ne possono più della sua conduzione del Partito conservatore, sempre più incerta, pasticciata e percorsa da piccoli scandali molto fastidiosi dal punto di vista comunicativo. A questo punto, come sottolinea lo Standard, le possibilità per Johnson sono solo due: o prendere in mano la situazione in modo deciso, oppure andarsene e lasciare la contestata posizione di Primo Ministro.

Per questo motivo nel governo britannico sarebbe partita l’operazione “Save the Big Dog”, “Salva il pezzo grosso”, con la quale il gabinetto cercherebbe di salvare la testa per Primo ministro sacrificando e sull’altare della pubblica opinione un po’…