“In società l’unico a sopportarlo è Agnelli”

Juve in altomare: Allegri esterna tranquillità. Il mister toscano cerca in ogni modo di limitare la gravità dei recenti risultati negativi conseguiti dai suoi ragazzi.

La doppia sconfitta in Champions con Psg e Benfica, oltre al faticoso 2-2 rimediato nel match di campionato in casa contro la Salernitana, pongono i bianconeri in una situazione non certo facile da gestire all’interno dello spogliatoio e non solo. Domenica Miretti e compagni dovranno affrontare l’esame Monza. Al Brianteo bagnerà il suo esordio il nuovo tecnico biancorosso, quel Palladino ex di turno che in un batter d’occhio si è ritrovato al timone della truppa lombarda.

Queste le parole di Allegri: “No, non mi sento in discussione. Mi mancava il fatto di Allegri esonerato. Mi mancava, era una mancanza che sentivo. Sono contento di questo. Con la società parliamo tutti i giorni in modo sereno, analizziamo. Io devo sempre delle spiegazioni alla società. Bisogna pensare a lavorare, rimanere sereni perché possiamo solo migliorare“. Oggi ha fatto discutere un servizio firmato da Mario Sconcerti pubblicato sulle colonne del Corriere della Sera. “Per quanto riguarda questa Juve virtuale e quello che è stato scritto, è stata una chiacchierata messa giù poi come una intervista. Il succo è che:…