in Giappone tassi a zero mentre il mondo li alza- Corriere.it

Paese che vai, inflazione che trovi con tanto di politica monetaria su misura. Mentre il resto del mondo, si veda l’ultima mossa della Federal Reserve americana, alza i tassi di interesse sul costo del denaro il Giappone ha scelto di tenerli a zero con conseguenze importanti per la sua economia. La decisione della Bank of Japan porta infatti lo yen ai minimi dal 1998. La valuta nipponica, che ha perso il 20% da inizio anno, segna un calo dello 0,9% a 145,3 sul dollaro.

La scelta giapponese

La Banca centrale del Giappone ha mantenuto invariata la sua politica monetaria ultra accomodante, che prevede un tasso negativo dello 0,1% sui depositi delle banche presso l’Istituto centrale e acquisti illimitati titoli di Stato per limitare i rendimenti a dieci anni allo 0,25%. La decisione stata assunta al termine del meeting di politica monetaria che si concluso. necessario prestare attenzione agli sviluppi nei mercati finanziari e dei cambi e al loro impatto sull’attivit economica e sui prezzi in Giappone, ha affermato la Bank of Japan che non ha nascosto nel suo comunicato le altissime incertezze che circondano l’economia del paese, compresa l’evoluzione della pandemia di Covid-19, la guerra in Ucraina, l’impennata dei prezzi dell’energia e i livelli di…