Imu coniugi, come risolvere il rebus della doppia residenza dopo la sentenza della Consulta- Corriere.it

Il grande rebus delle doppie residenze risolto. Ma solo in parte. Con la sentenza n. 209 del 13 ottobre 2022, la Corte costituzionale ha dichiarato illegittima la norma in vigore dal 2011 che, per le coppie sposate o unite civilmente con residenze in abitazioni differenti (nello stesso comune o in comuni diversi), limitava l’esenzione Imu ad una sola delle due case, ossia quella in cui dimora e risiede il possessore e il suo nucleo familiare, relegando l’altra a seconda casa soggetta ad Imu.La nuova pronuncia giurisprudenziale toglie in sostanza l’automatico assoggettamento ad Imu di uno dei due fabbricati, rendendo possibile l’esenzione per entrambi gli immobili (sia se situati nello stesso comune che in comuni diversi) purch si verifichi effettivamente, per ciascuno di essi, la condizione della residenza e dimora abituale di un coniuge (i familiari non rilevano pi ai fini dei requisiti).

Fare molta attenzione

Questa condizione pu essere provata, ad esempio, con le bollette delle utenze (acqua, elettricit, gas) che dimostrino consumi congrui durante l’anno o anche con la scelta del medico di base, ma non esistono al momento precisazioni ufficiali. La possibilit di fruire della doppia esenzione va verificata con molta attenzione, caso per caso. La Corte…