il via libera dell’Ue dal 26 gennaio- Corriere.it

Dopo i grilli, anche le larve della farina — congelati, essiccati e in polvere — hanno ottenuto il via libera dell’Ue come nuovo alimento, in commercio a partire dal 26 gennaio. l’effetto di un regolamento proposto dalla Commissione europea e approvato dagli Stati membri, pubblicato il 5 gennaio. Si tratta, in realt, del quarto tipo di insetto ad essere ritenuto commestibile dall’Unione europea: prima ci sono stati le larve gialle della farina, le locuste e pi recentemente i grilli. Altre otto domande, invece, sono in lista di attesa.

Obiettivo sostenibilit

Nessuno vuole vietare un bel piatto di insetti a chi lo desidera – ha detto Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia -, ma non si racconti la barzelletta della sostenibilit. In un momento in cui la nostra produzione agroalimentare rischia di essere smantellata in nome di una sostenibilit ideologica che vorrebbe trasformare i nostri terreni agricoli in giardini improduttivi, esponendoci a quei rischi sull’approvvigionamento a cui la pandemia prima e la guerra poi ci hanno tragicamente abituato, davvero pericoloso far credere che consumare grilli e larve sia la soluzione per salvaguardare il pianeta. Bruxelles ha pi volte dichiarato di vedere gli insetti e le proteine alternative in…