Il tritacarne di Bakhmut, la battaglia più feroce

Il déjà vu più mostruoso. Le trincee dove i soldati vivono immersi nel fango; le cannonate che piovono senza sosta; i boschi completamente spezzati. Le immagini spettrali che arrivano da Bakhmut, la cittadina del Donbass assediata dallo scorso maggio, ci riportano nel peggiore passato d’Europa: sono identiche alle carneficine della Grande Guerra. Tanto che oggi Bakhmut viene chiamata “il tritacarne”, proprio come Verdun