Il reclutamento mascherato di Putin per colmare i vuoti nei battaglioni in Ucraina- Corriere.it

Nella regione di Donetsk si attendono nuovi attacchi russi, che inglobano ogni giorno qualche villaggio. un’erosione lentissima ai danni dell’Ucraina, che reclama per anche un costo per chi va all’assalto

Vladimir Putin ha bisogno di forze fresche e non pu permettersi la mobilitazione generale. Allora ha trovato la seconda via: un reclutamento mascherato, di piccoli contingenti, con offerte di salario e qualche bugia. Il quadro emerge da segnalazioni esterne — centri studi, come Institute for the Study of War — e osservazioni di specialisti di cose russe. un passo con reazioni impreviste: bottiglie molotov sono state lanciate in Russia contro commissariati e centri di arruolamento. Secondo alcuni sarebbero numerosi gli episodi di insofferenza, gesti enfatizzati dalla propaganda ucraina.

L’Armata usa sistemi diversi per raccogliere rimpiazzi.

1) I riservisti sono convocati nei centri dove gli viene offerto un nuovo ingaggio. Ad alcuni promettono un ruolo di retroguardia, ma sono bugie. Finiranno al fronte, c’ troppa urgenza di colmare i vuoti nei 105 Battaglioni

2) Secondo Isw le compagnie di sicurezza private stanno mettendo insieme reparti misti, unendo nuovi arrivati e soldati delle unit aerotrasportate. Un sistema che non aiuta la compattezza e neppure…