il primo dal 1992 ⋆ ZON

immagine da Pixabay

Dopo la rottura del trattato Open Skies, l’amministrazione Trump vuole rilanciare gli armamenti. Per il governo questo aiuterà a trattare con russi e cinesi

Potrebbe riprendere dopo 18 anni dall’ultimo test nucleare l’attività di rinforzo degli armamenti negli Stati Uniti. L’amministrazione Trump ha discusso infatti la possibilità di condurre un test nucleare, una mossa che avrebbe ampie conseguenze sui rapporti con le altre potenze nucleari.

La notizia è stata riportata dal Washington Post citando alcune fonti, secondo le quali la possibilità di un nuovo test è stata discussa dopo le accuse avanzate da alcuni funzionari di Trump a Russia e Cina, “colpevoli” di aver condotto dei test nucleari. Secondo i consiglieri della Casa Bianca un test nucleare, potrebbe essere utile nelle trattative di Washington con Russia e Cina per regolare gli arsenali nucleari.

Ancora non si è arrivati a una decisione finale, ma la proposta resta sul tavolo nonostante il parere contrario della National Nuclear Security Administration. Gli Stati Uniti infatti non conducono test nucleare dal settembre del 1992 e la cosa potrebbe avere conseguenze destabilizzanti, con il potenziale di far saltare anche le…