«Il popolo vinca contro la tirannia»- Corriere.it

di Monica Ricci Sargentini

Badri Hossein pubblica una lettera sull’account twitter di suo figlio: «Il regime non ha portato altro che sofferenza». Alla fine di novembre era stata arrestata la figlia

Badri Hossein Khamenei, la sorella della Guida suprema della Repubblica islamica Ali Khamenei, ha pubblicato una lettera in cui si augura «presto la vittoria del popolo e il rovesciamento di questa tirannia al potere». Nella lettera pubblicata sull’account twitter di suo figlio e rilanciata da alcuni media, Badri Khamenei critica il fratello affermando che «il regime della Repubblica islamica non ha portato altro che sofferenza e oppressione per l’Iran e gli iraniani. Il popolo dell’Iran merita libertà e prosperità e la loro insurrezione è legittima e necessaria per ottenere i loro diritti».

Alla fine di novembre era finita di nuovo in cella Farideh Moradkhani, figlia di Badri e nipote della Guida suprema. L’ attivista per i diritti umani, dopo aver invitato i governi a rompere i rapporti con Teheran per la sua repressione della rivolta popolare.

7 dicembre 2022 (modifica il 7 dicembre 2022 | 10:43)