il periodo più difficile? «Quello con Trump»- Corriere.it

di Viviana Mazza

La festa all’ambasciata italiana in vista della pensione del consigliere di 7 presidenti. «Reagan era conservatore sui gay, non capì l’Aids. Lo convinse Liz Taylor»

Dalla nostra inviata
WASHINGTON –
«Giurano che, quando controlleranno la Camera, mi renderanno la vita impossibile. Sarà quel che sarà. Io sono cresciuto a Brooklyn e me la caverò». Anthony Fauci, 82 anni il prossimo 24 dicembre, lascerà a fine anno gli incarichi di una vita, con «l’estrema destra che mi considera il nemico pubblico numero uno». È stato consigliere di 7 presidenti, ha trascorso 54 anni ai National Institutes of Health (38 come direttore dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive) e l’ambasciatrice Mariangela Zappia gli ha organizzato una festa nella sua residenza a Washington.

Ci sono colleghi venuti da lontano e tanti giornalisti. Fauci, l’unico con la mascherina, si affretta a scusarsi perché, dopo la conversazione con Antonio Monda, scrittore e docente italiano all’Università di New York, non potrà cenare a Villa Firenze: la moglie Christine ha il Covid, lui ha fatto due test ed è negativo, ma bisogna seguire il protocollo e indossare la mascherina. «Primo perché è la cosa giusta; poi perché sono io e c’è un…