Il Pd dice no a un candidato di centrodestra al Quirinale

Fonti del Nazareno: “L’aspettativa per l’endorsement di Berlusconi dopo il ritiro non ci riguarda. Voteremo un candidato superpartes”

L’aspettativa che si sta creando per l’annuncio dell’endorsement di Berlusconi su nomi di centro destra a seguito della sua attesa rinuncia non è questione che ci riguarda“. Lo dicono fonti del Pd commentando l’ipotesi che, nelle prossime ore, il Cav. si ritiri ufficialmente dalla corsa al Quirinale. E decida, contestualmente, di suggerire l’elezione di un suo prescelto. Ma i dem si smarcano: sono dinamiche interne alla coalizione avversa, che non ci interessano affatto. 

Per cui certi sulla propria strada, che è quella, continuano ancora fonti dem che hanno parlato direttamente con il segretario Enrico Letta, di votare un candidato superpartes. Anche perché, “tutta l’ipotesi di assalto al Colle da parte del cd è stata costruita sulla fake news che i numeri dessero una prelazione al cd, noi ribadiamo l’indisponibilità a prestarci a questo gioco”, è il ragionamento ulteriore. Di questa posizione sarebbero di comune accordo anche gli alleati Giuseppe Conte e Roberto Speranza, con cui Letta si è incontrato solo ieri.