“Il mio paese scompare sott’acqua”, il racconto choc del geometra di Bitti

Foto dei vigili del fuoco


di Ilaria Floris


L’alluvione ha portato via tutto, il paese non c’è più. E’ completamente distrutto”. Comincia così il racconto all’Adnkronos di Antonello Carta, geometra a Bitti, paese in provincia di Nuoro, che da stamane vede impotente il suo paese sgretolarsi sotto i suoi occhi, senza che la pioggia conceda un attimo di tregua. “La piazza centrale è sotto metri di terra, davanti al comune ci sono cinque metri di detriti, pietre, alberi. Siamo senza luce, senz’acqua, senza telefono. E’ da ieri notte che non dormo, sto attaccato alla finestra a guardare il cielo, e credo che stanotte sarà lo stesso: qui non smette di piovere, siamo terrorizzati”.



“E’ impressionante, descriverlo con le parole non credo sia possibile. Vedi il tuo paese che frana, crolla sotto il tuo sguardo, travolto dalla furia dell’acqua. Il fratello di un mio collega aveva uno studio dentistico, non c’è più. In poche ore, travolto”, racconta Carta. Dalla circonvallazione passa un canale, che ha portato via i detriti che si sono riversati sulla piazza, davanti al comune. Davanti “ci sono quattro, cinque metri di pietre. Ci sono macchine che galleggiano, strade…