Il Messico non chiude (ancora una volta) le frontiere per il Covid- Corriere.it

Una sola, brevissima eccezione, nel marzo 2021 (ma pi per fermare le carovane dei migranti che per il virus): per il resto, il Paese dell’America centrale non ha mai imposto stop a voli e crociere, e per entrare non servono vaccinazioni n tamponi. Il ministro del Turismo: un beneficio per il commercio

Frontiere aperte in Messico, nonostante il Covid. Il Paese centro-americano ha chiuso solo brevemente, nel marzo 2021, i confini terrestri a nord e a sud, a tutte e attivit non essenziali. Secondo alcuni critici, una misura decisa pi per fermare le carovane dei migranti che per contrastare la diffusione del virus.

Poi, neppure la temutissima variante Omicron ha fatto cambiare idea ai governanti. Il Messico non ha adottato restrizioni per l’ingresso dei visitatori o il rientro dei messicani provenienti da altri Paesi — si legge nella pagina ufficiale del governo —. Il ministero della Salute in allerta nei punti di ingresso al Paese per dare assistenza alle persone che manifestino sintomi associati al coronavirus e prendere le misure necessarie.

Miguel Torruco Marqus, ministro del Turismo, ha spiegato senza remore che il motivo prettamente economico: Le frontiere restano aperte per il beneficio delle attivit turistiche e del commercio, e il risultato sotto gli occhi di…