Il gradimento di Draghi al 63%. Sale ancora dopo le dimissioni- Corriere.it

di Nando Pagnoncelli

In crescita anche l’apprezzamento per il governo. Consenso elevato pure tra chi vota FdI. La quota più alta di sì tra gli elettori del Terzo polo (94) seguiti da quelli di Partito democratico (93) e Lega (75)

Nell’analizzare il voto alcuni commentatori hanno messo l’accento sul rapporto tra le singole forze politiche e il governo Draghi, che avrebbe favorito gli oppositori e penalizzato i sostenitori, sottolineando sia la vittoria del principale partito d’opposizione e il buon risultato del M5S che negli ultimi mesi aveva mostrato posizioni critiche nei confronti dell’esecutivo, sia il risultato inferiore alle attese del Pd, considerato il più convinto sostenitore del governo, e del Terzo polo, il cui programma faceva esplicito riferimento alla cosiddetta agenda Draghi. Si tratta di un’analisi del tutto legittima ma non condivisibile, alla luce dei dati di popolarità di cui ha goduto il governo uscente fin dal suo insediamento. Ne è una dimostrazione il sondaggio odierno che fa registrare un ulteriore aumento del consenso sia per il governo che per il premier: il 59% degli italiani esprime un giudizio positivo sull’esecutivo e il 63% su Draghi; l’indice di gradimento calcolato mettendo in rapporto i giudizi positivi e quelli…