il governo accusa gli USA di rubare l’80% della produzione di petrolio del paese

Il 9 agosto il Ministero del Petrolio siriano ha rilasciato una dichiarazione in cui accusa le forze statunitensi che occupano la Siria di essere responsabili del furto della maggior parte del petrolio del Paese.

“La produzione di petrolio durante la prima metà del 2022 è stata di circa 14,5 milioni di barili, con una produzione media giornaliera di 80,3 mila barili, di cui 14,2 mila vengono consegnati quotidianamente alle raffinerie”, si legge nel comunicato del ministero del Petrolio.
La dichiarazione prosegue affermando che “le forze di occupazione statunitensi e i loro mercenari”, riferendosi alle Forze Democratiche Siriane (SDF) sostenute dagli Stati Uniti, “rubano fino a 66.000 barili ogni singolo giorno dai campi occupati nella regione orientale”, pari a circa l’83% della produzione giornaliera di petrolio della Siria.

Secondo i dati del ministero, il settore petrolifero siriano ha subito perdite per “circa 105 miliardi di dollari dall’inizio della guerra fino alla metà di…